l’ombrello di rené

23 Gennaio 2012

l’ombrello di rené

Un acquarello recente che fa parte dei lavori più illustrativi e legati ad una delle mie passioni più forti, quella per il fumetto, il cartoon, la grafica. Benché io abbia sviluppato e coltivato un crescente lavoro sulle tecniche e sugli aspetti maggiormente pittorici (il che accade intensamente anche ora), una parte della mia espressività e del mio stile prende forma utilizzando stilemi e tratti vicini al mondo dell’illustrazione. Illustrare è anche una delle mie attività (a breve inserirò nelle sezioni del sito la voce illustrazioni). Si potrebbe parlare di due anime espressive, che a mio avviso si compenetrano senza stridore e mantenendo una certa riconoscibilità. L’ opera è anche una dedica a Magritte, ad uno dei pittori che maggiormente amo da sempre. L’ombrello che ha nostalgia della pioggia mi ha richiamato, pur con le enormi differenze di proporzione, alcune sue intuizioni e pensieri pittorici.


TI PORTO CON ME

02 Dicembre 2011

TI PORTO CON ME

È il titolo della mostra personale che ho inaugurato a Marzo 2011 nella sede de La Spezia Container terminal. Marco Simonetti, amministratore delegato dell’azienda, interpreta così la mia opera e la scelta di ospitare l’arte all’interno della sede aziendale: “il porto, che da sempre guarda oltre la linea dell’orizzonte, è il confine poetico di un viaggio, è il luogo della partenza e del ritorno, e racchiude in sé il mistero che affronta, con spirito d’avventura o con timore, chi si imbarca per una nuova destinazione. Ospitare questo pittore spezzino è un’altra occasione per far vivere gli spazi del porto alla comunità cittadina, affinchè tutti possano entrare in contatto con l’ambiente del lavoro grazie alle opere di un artista eccellente.”

La mostra, che è rimasta in piedi fino alla fine di aprile, comprendeva 20 opere su tela e carta di varie dimensioni, visioni di città immaginarie, porti, mari, movimento…Un nuovo ciclo nato nel solco del mio mondo espressivo classico, mantenendo vivo l’elemento fantastico ed onirico tipico di tutto il mio lavoro precedente.

<< Diari precedenti